lunedì 30 luglio 2018

Adriano Pompa l’artista dei Pardi (Pasticceria Marnin, Locarno 4 agosto - 30 settembre 2018)

Sabato 4 agosto alle 18.00 sulla terrazza della Pasticceria Marnin in Piazza S. Antonio (Città vecchia, Locarno) sarà inaugurata la personale dell’artista romano Adriano Pompa, nel segno del Pardo emblema del Locarno Festival.



Una ventina di opere realizzate con tecniche diverse, pittura figurativa araldica, create appositamente per la mostra locarnese compongono la valida personale del prolifico artista romano.

Il prof. Dario Bianchi presenterà l’esposizione, che resterà aperta tutti i giorni, in pasticceria, eccetto i martedì fino al 30 settembre dalle 7.30 alle 18.30.


Dal Bestiario di Adriano Pompa, luglio 2018
I miei Locarnopardi
Da sempre mi è piaciuto disegnare e dipingere animali, perché per eseguirli un po’ ti devi immedesimare in essi, diventare uno di loro, immaginare di abitare il loro ambiente e a muoversi come loro. Così mi è successo anche durante la costruzione e la preparazione dei disegni, dei dipinti, delle maioliche dedicati al Locarnopardo.



Adriano Pompa


Adriano Pompa Pittore, scultore e incisore

Nato a Roma, figlio d’arte di Gaetano Pompa (pittore e scultore), dopo la maturità scientifica, ottenuta alla Scuola Germanica di Roma nel 1983, si iscrive alla Facoltà di Agraria a Perugia, dove matura la convinzione e la decisione di voler intraprendere la carriera artistica e seguire le orme del padre. Alla fine del 1984 vuole trasferirsi a Berlino per seguire i corsi dell’Accademia di Berlino, ma il padre lo convince a rimanere a bottega da lui, dove lavorerà per 4 anni, a stretto contatto con Gaetano spostandosi tra Roma ed Ansedonia, in Maremma; affinerà così la tecnica dell’olio su tela molto velato, la grafica e la scultura, frequentando soprattutto le botteghe degli artigiani che realizzano le opere del padre.

Il periodo dell’apprendimento a bottega si conclude con la mostra con il padre alla Galleria Rondanini di Roma nel ’89 presentata da Vittorio Sgarbi.

Agli inizi degli anni ’90 si trasferisce a Milano. Qui condivide lo studio di via Pomponazzi con Enzo Umbaca e Enzo Rullo -artisti provenienti dalla sfera concettuale dell’Accademia di Brera-, frequenta Bernhard Ruediger e Liliana Moro e lo spazio di Lazzaro Palazzi di Milano.

Nel 1994 trasferisce lo studio in via Paolo Giovio , dove lavora fino al 2013. Oggi lavora negli spazi dell’associazione culturale ArtMarginem , da lui fondata con altri artisti.

Hanno scritto di lui: Vittorio Sgarbi, Raffaele Degrada, Roberto De Feo, Fabrizio Dentice ed altri.

Per ulteriori informazioni: www.adrianopompa.it


Locarnopardi
Personale di Adriano Pompa
Pasticceria Marnin, Piazza Sant'Antonio Locarno
inaugurazione sabato 4 agosto ore 18.00
visitabile fino al 30 settembre 2018 7.30-18.30 tranne il martedì
per info: www.marnin.ch

di Augusto Orsi



Nessun commento:

Posta un commento