martedì 13 febbraio 2018

Una gita a… sciare in Ticino: Airolo, Campo Blenio e Carì

Da quando mi sono trasferita in Ticino, ho anche ripreso a sciare, cosa che non facevo dai tempi dell’Università. È proprio vero che sciare è come andare in bicicletta, non si dimentica ma certo non si migliora e perciò sono tornata a sciare piuttosto malamente come facevo anni fa, scarsa ma accettabile tanto da affrontare quasi tutte le piste.

Carì
Anche i bambini hanno imparato a sciare qui, ma avendo età diverse hanno anche livelli diversi, per cui la scelta del luogo per noi è sempre abbastanza difficoltoso: il grande 13 anni scia già meglio di me… e ci voleva poco, la bimba di 9 scia già benino, il piccolo di 4 ha iniziato anche lui un pochino ad affrontare le piste. In questi anni abbiamo provato diverse piste, amiamo in particolare la zona del Bellinzonese.

Negli anni scorsi siamo stati spesso ad Airolo sul Monte San Gottardo, che ha due piste diverse per difficoltà e ben distinte. Airolo Lüina è adattissima per imparare a sciare con uno skilift corto e due piccole piste molto semplici e anche un tappeto mobile per gli slittini e gli assoluti principianti. Completa il tutto un piccolo punto ristoro.

D’altra parte abbiamo invece Airolo Pesciüm per sciatori decisamente più esperti, per arrivare fino in vetta si usa l’àncora biposto, che trovo sempre abbastanza inquietante. Anche qui punto ristoro, ma nessuno spazio per far divertire i più piccoli.

Campo Blenio in Val di Blenio va benissimo per sciatori di livello elementare con piste abbastanza corte, ma un po’ più impegnative rispetto a Lüina. Ha una bella pista per gli slittini con tappeto mobile. È particolarmente adatto per famiglie con i bambini più piccoli.

Quest’anno abbiamo provato e poi provato ancora perché ci è proprio piaciuta, la stazione sciistica di Carì, nel Comune di Faido in Val Leventina, che ha soddisfatto tutte le nostre richieste, oltre ad essere particolarmente soleggiata e ad offrire viste mozzafiato sulla valle e le montagne circostanti. Tutte le piste sono servite da seggiovie, niente skilift né ancore e questo mi sembra già un punto a suo favore. Nella zona intermedia fra le due seggiovie c’è un bello spazio per i più piccoli con tappeto mobile, da lì parte una lunga pista blu che scende a valle e che mia figlia ha affrontato con tranquillità. Nella parte superiore un’altra seggiovia conduce ad una pista rossa a tratti piuttosto ripida, che è servita a rendere la gita un po’ più “sfidante” anche per il figlio più grande (ci sono anche alcune piste nere, che però noi non abbiamo fatto).

La seggiovia di Carì
Qui si trova anche un bel centro ristoro con self service e terrazza panoramica. E anche la scuola sci con possibilità di noleggiare l’attrezzatura e sconti se fai una lezione di sci. Insomma Carì è riuscita a venirci incontro in tutte le nostre pur complesse necessità.

di Cristina Radi

Se ti è piaciuto questo post leggi anche Una gita a...

Svizzera, Canton Ticino: A Tremona un villaggio del Medioevo in 3D

Svizzera, Canton Ticino: Barefooting dove farlo in Ticino

Svizzera, Canton TicinoIl maglio di Aranno

Svizzera, Canton TicinoIl lago Tremorgio

Svizzera, Canton TicinoTutta la verità sul Ponte Tibetano di Monte Carasso

Svizzera, Canton TicinoFaido e la cascata della Piumogna

Svizzera, Canton TicinoVal Bavona, un paese abbandonato

Svizzera, Canton Zurigo: Zurigo

Germania: Monaco di Baviera

Germania: Augsburg






Nessun commento:

Posta un commento