lunedì 13 novembre 2017

Castellinaria porta un pezzo di Bologna a Bellinzona (18-25 novembre 2017)

Dal 18 al 25 novembre 2017 all’Espocentro di Bellinzona, e in diversi altri luoghi ritorna Castellinaria, il Festival dedicato al cinema guardato dagli occhi dei più giovani. Il programma è ricco e denso, ma oggi con un po’ di nostalgia per il passato, voglio segnalare l’evento dedicato a Lucio Dalla.




Per chi come me è vissuto a Bologna per molti anni, Dalla era uno di casa, quando lo incontravi in Piazza Maggiore (anzi Piazza Grande) quasi non lo notavi più specie se come me abitavi in centro, era uno fra tanti, che si contraddistingueva a volte per i suoi cappelli. 
La sua scomparsa improvvisa ha lasciato un vuoto in città e la sua casa è diventata quasi una meta di pellegrinaggio per i suoi fans. Per qualche tempo era stata esposta una bella statua nella piazzetta vicino alla sua casa, di lui seduto su una panchina in atteggiamento sorridente e accogliente e ti potevi sedere accanto a lui, ricordandolo. Ora hanno tolto anche quella, chissà perché.


A Bellinzona il 22 novembre in serata verrà presentato il lungometraggio di Riccardo Marchesini Caro Lucio ti scrivo (Italia 2017 – 89’ Genere: Docu-fiction) a lui dedicato, in cui si prende a pretesto il punto di vista della sua postina Egle, un personaggio popolare come lui perché effettivamente lui era così un bolognese tra i bolognesi. La postina Egle entra misteriosamente in possesso di una serie di lettere indirizzate a Lucio. I mittenti sono i protagonisti di alcune delle sue canzoni più belle che hanno deciso di prendere carta e penna per contattarlo. Fiction e documentario diventano una cosa sola per scoprire Lucio Dalla da un punto di vista inedito. Sullo sfondo, Bologna, com’era e com’è. E, ovviamente, le note immortali di Lucio.

Per il programma completo

Bellinzona 30° edizione | 18 – 25 novembre 2017

di Cristina Radi



Chaplin's world             

Nessun commento:

Posta un commento