lunedì 13 marzo 2017

Ritratto di Gianluca Costantini ad Alina Bronsky

Ci sono giorni in cui i morti si pestano i piedi a vicenda sulla nostra via principale. Parlano tutti assieme e non si rendono conto delle sciocchezze che raccontano. Il brusio delle voci aleggia sulle loro teste. E poi ci sono giorni in cui invece non c’è nessuno. Non so che fine facciano. Forse lo saprò quando sarò una di loro. da L'ultimo amore di Baba Dunja

La recensione de L'ultimo amore di Baba Dunja si può leggere qui:
L’Eden al contrario di Baba Dunja, un libro di Alina Bronsky

Nessun commento:

Posta un commento